Benessere & Bellezza

CALORE E PURIFICAZIONE: LE VIRTÙ DELLA MOXA

Pochi elementi hanno un significato esoterico e controverso come il fuoco: la luce rivoluzionaria, la forza maschile, l’immagine della divinità. Nella ritualità religiosa, il sacro; durante il Medioevo, l’esecuzione; nella letteratura, lo scenario per l’inferno: il fuoco rappresenta allo stesso tempo la nostra parte migliore e la nostra parte peggiore.

La sua funzione in fin dei conti è soprattutto purificatoria: come l’effetto della moxibustione (o moxa), fra le più antiche terapie della Medicina Classica Cinese.
Di tutte le sue immagini, quella della rivoluzione è senz’altro la più interessante. Nei miti di tutto il mondo, il furto del fuoco è narrato come atto di sfida agli dei per portare un dono all’uomo.

A noi Europei hanno raccontato la versione di Prometeo, ma la stessa storia è riportata nel libro dei Veda e tramandata nelle tribù indigene sudamericane.

Il fuoco ha portato conoscenza, luce e salute: il potere del calore per curare le malattie e alleviare il dolore è pratica diffusa nella medicina naturale antica e moderna.

La moxibustione nasce proprio da questo principio: scaldare i punti energetici del corpo, utilizzando la combustione di erbe medicinali essiccate e polverizzate, che venivano compresse, poste sulla cute e incendiate sino ad infondere calore nel meridiano.

Il suo significato deriva infatti dai morfemi Moe e Kusa, che significano “erba che brucia”. L’ideogramma 灸 mostra il fuoco nella parte inferiore insieme al “procedere lentamente” raffigurato dal tratto sopra.

Col tempo la medicina cinese ha selezionato come erba principale per questo impiego l’Artemisia, già utilizzata peraltro in Occidente in senso analogo, per la purificazione degli ambienti o per il trattamento delle donne in cinta come rito propiziatorio di fertilità (era inoltre sacra alla Dea Artemide).

Fra i trattamenti di medicina naturale proposti dagli esperti Lefay SPA, è fortemente consigliata la moxibustione, effettuata solo dallo Staff abilitato.

Ce ne parla Marco Pistore, Responsabile Formazione Lefay SPA Method:

Quali sono i benefici della moxa?
Qui a Lefay SPA l’applichiamo ad aree del corpo sovrastanti i punti di agopuntura con lo scopo di potenziare i risultati di un trattamento o un massaggio energetico. È tuttavia specialmente nota per tutte le patologie dovute al freddo, oltre che un’importante sistema di tonificazione interna. Comunemente, è famosa per alleviare dolori di vario genere e preziosissima per le donne che hanno difficoltà in gravidanza.

Possiamo ritenerla simile all’agopuntura?
Diciamo che il principio su cui si basano è lo stesso, d’altronde la moxa si applica sugli agopunti. Ricordiamo poi che il termine “agopuntura” in cinese è costituito dai due ideogrammi “ago” e “fuoco”, pertanto non fa solo riferimento all’ago nel punto ma anche al suo riscaldamento con la Moxa. I testi di Medicina Classica Cinese la descrivono come il primo intervento per salvare la vita e recuperare lo yang esaurito, grazie al potere regolatorio esercitato sulla circolazione dei 12 meridiani.

Come viene effettuato il trattamento? Talvolta il calore o l’atto della combustione suonano fastidiosi…
Assolutamente no, anzi, è piacevole. Occorrono esperienza e profonda conoscenza delle tecniche per effettuarla correttamente, ma non è per niente pericolosa. Oggi ci sono soluzioni diverse, più semplici e moderne rispetto a quelle impartite dalla tradizione: oltre ai cosiddetti sigari di erbe e foglie, si possono utilizzare ad esempio piccoli coni in lana di artemisia, dolcemente appoggiati sulla pelle. Infine, bisogna specificare che la combustione non avviene quasi mai a diretto contatto con la cute, ma è sempre mediata.

Share:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *